PRESTITO PERSONALE PER LAVORATORI AUTONOMI

Calcola il tuo prestito in pochi minuti. Prestiti personali online per segnalati al crif, pagamento con rate periodiche.

Prestito Autonomi

Si possono richiedere prestti personali e prestiti finalizzati, con rimborso rateale o cambializzato; la capacità reddituale deve essere dimostrata dalla dichiarazione dei redditi.
- Tassi di interesse Un lavoratore autonomo (artigiano o commerciante) o libero professionista rappresenta un soggetto a maggior rischio di insolvenza per l'agenzia finanziaria o banca creditrice, infatti non si dispone di una busta paga e di un reddito mensile fisso e dimostrabile, le uniche certezze sono rappresentate dalle ultime dichiarazioni dei redditi. Un maggiore rischio insolvenza spesso si traduce in un piccolo aumento del TAN applicato alla somma erogata.
-

Calcola Prestito Personale


Segnalazioni e tempi di conservazione dei dati

Affidabilità creditizia

Uno dei servizi offerti ai soggetti richiedenti dal CRIF -http://www.crif.it/Pages/default.aspx- è la valutazione della propria affidabilità creditizia, ossia in base a tutti i dati confluiti in base al proprio comportamento con la propria banca, nel manipolare strumenti di pagamento (assegni e carte di pagamento - credito), finanziamenti a rate, pagamento di cambiali etc.



Attualmente per un prestito a 7 anni il tasso praticato è del 8-10%

Approfondimenti


Ricerche correlate a prestito autonomi


prestito autonomi protestati
   un lavoratore autonomo che abbia avuto problemi nella restituzione delle rate di un precedente
   finanziamento, può chiedere un prestito cambializzato, previa presentazione del modello unico

prestito autonomi segnalati
   gli autonomi segnalati come cattivi pagatori possono accedere al credito personale fornendo
   le giuste garanzie reddituali, l'eventuale cancellazione dall'elenco può avvenire
   trascorso un certo tempo dalla segnalazione.

prestito autonomi segnalati crif
   il crif è uno degli elenchi su cui fanno affidamento le aziende quando devono valutare 
   un eventuale cliente che non paga in contanti ma con assegni.
   http://www.crif.it/Pages/default.aspx
   sistemi di informazioni creditizie, business information, supporto decisionale, 
    affidabilità creditizia:
   - CRIF- sistemi di informazioni creditizie, di business information e di supporto decisionale
finanziamenti per autonomi
   autonomi con reddito dimostrabile, prestiti personali e finalizzati, senza cessione o delega.

prestiti personali ad autonomi
   senza dover giustificare la spesa da sostenere

finanziamenti ad autonomi
   
Gli autonomi liberi professionisti possono chiedere un prestito personale
    finanziamenti per lavoratori autonomi finanziamenti ad autonomi finanziamenti per imprese finanziamenti per artigiani finanziamenti per privati prestiti ad autonomi professionisti: notai, avvocati, periti prestito per lavoratori autonomi fondi per artigiani
prestiti on line autonomi medici, avvocati, commercialisti, notai, ingegneri, architetti. in 24h fino a 30000 euro per cifre maggiori esito in 48 ore il tasso praticato e' fisso per tutte le soluzioni Il prestito per autonomi tipico: senza spesa di istruttoria pratica rata mensile e fino ad 84 mesi erogazione anche in caso di altri finanziamenti in via di restituzione. la richiesta non deve essere motivata come per un prestito personale il denaro direttamente sul conto con bonifico o assegno non trasferibile Prestiti per Autonomi e Liberi Professionisti prestiti lavoratori autonomi protestati prestito con cambiali, segnalati crif (CRIF- sistemi di informazioni creditizie, di busines) www.crif.it


Alcuni chiarimenti sulle centrali dei rischi private

: 1) Il cliente al quale viene negato un finanziamento da parte di una banca o di una finanziaria, a seguito delle informazioni negative attinte alle banche dati delle Centrali dei rischi private, ha diritto di essere informato a riguardo?

Si, il soggetto richiedente un prestito deve preventivamente autorizzare l'iscrizione dei propri dati personali (quindi anche la richiesta di prestito) nelle banche dati private (quindi CRIF o EXPERIAN) e deve essere preavvisato con informativa scritta della potenziale iscrizione in una di tali banche dati, in occasione del sollecito di pagamento. In caso di diniego di finanziamento da parte di una banca o di una finanziaria, motivato dalle informazioni negative presenti in una delle citate banche dati, la banca o finanziaria debbono informare immediatamente e gratuitamente l'interessato del risultato della consultazione e degli estremi della banca dati in cui questi risulta segnalato negativamente, lo prevede l'art 125 del testo unico bancario d.lgs 385/93 modifica art.1 del d.lgs 141/2010. Per altre domande frequenti sulle Centrali dei rischi private vedi FAQ CRIF



FAQ CRIF | PRESTITO AUTONOMI PROTESTATI